CONDIZIONI GENERALI DI FORNITURA DEL SERVIZIO KEYMEETING

1. OGGETTO DEL CONTRATTO – DEFINIZIONI
1.1 Con le presenti condizioni generali di contratto (di seguito le “condizioni generali”) viene disciplinato il rapporto di fornitura da parte di SkyMeeting S.pA., con sede in Via Larga 41 – 19034 Luni (SP) – codice fiscale e partita IVA 01294000110 (di seguito “Provider”), al proprio cliente (di seguito il “Cliente”) del servizio di videoconferenza web “KeyMeeting” (denominato di seguito il “Servizio”).
1.2 Le presenti condizioni generali, l’offerta e gli altri allegati costituiscono un corpo unico di norme (collettivamente denominato il “Contratto”) a disciplina del rapporto tra il Provider ed il Cliente e pertanto devono essere considerati in maniera unitaria ed inscindibile.
1.3 “Il Cliente” identifica la persona giuridica o la persona fisica che per i propri scopi imprenditoriali e/o professionali e/o personali utilizzerà il Servizio.
1.4 “I dati del Cliente” identificano tutti i files immessi nell’area pubblica del Servizio e resi disponibili dal Cliente ad altri utenti.
1.5 Il “Servizio” identifica il software, il database e ogni altro componente atto a gestire il Servizio.
1.6 “Login” e “password” identificano le Credenziali personali, assegnate dal Provider al Cliente, che consentono l’accesso al Servizio in qualità di amministratore.
1.7 “GDPR” identifica il Regolamento (UE) n. 2016/679 del 27 aprile 2016 relativo alla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali, nonché alla libera circolazione di tali dati e che abroga la direttiva 95/46/CE.
1.8 “Legislazione in materia di Protezione dei Dati Personali” identifica il GDPR e ogni eventuale ulteriore norma e/o regolamento di attuazione emanati ai sensi del GDPR o comunque vigenti in Italia, nonché ogni provvedimento vincolante che risulti emanato dalle autorità di controllo competenti in materia (es. Garante per la protezione dei dati personali) e conservi efficacia vincolante (ivi inclusi i requisiti delle Autorizzazioni generali al trattamento dei dati sensibili e giudiziari, se applicabili e ove mantengano la propria efficacia vincolante successivamente al 25 maggio 2018).
1.9 Con l’attivazione da parte del Cliente del Servizio, il Provider, a fronte del pagamento dei Corrispettivi, concede al Cliente, che accetta, una licenza d’uso, non esclusiva, non cedibile e temporanea della piattaforma di videoconferenza web “KeyMeeting”, al solo scopo di consentire al Cliente di fruire del Servizio, ai termini e alle condizioni indicate nel Contratto.
1.10 Il Cliente prende atto e accetta che l’utilizzo del Servizio da parte dei propri dipendenti e/o collaboratori avviene sotto l’esclusiva responsabilità del Cliente medesimo e che tale utilizzo è sottoposto al rispetto dei limiti, dei termini e delle condizioni di cui al presente Contratto.

2. DURATA DEL CONTRATTO – RECESSO
2.1 Il contratto per il Servizio avrà la durata riferita al piano tariffario prescelto e sottoscritto dal Cliente mediante accettazione della conferma d’ordine emessa dal Provider e decorrerà dalla data della sua attivazione. La durata contrattuale è indicata nella conferma d’ordine allegata alle presenti condizioni generali o nella email di conferma inviata al Cliente dal Provider all’atto della ricezione del modulo d’ordine compilato elettronicamente dal Cliente.
2.2 In caso di variazione di piano tariffario o comunque in ogni caso di variazione del Servizio in corso di esecuzione su richiesta del Cliente, il contratto per il Servizio decorrerà per intero nuovamente dalla data di attivazione della variazione richiesta dal Cliente con la durata riferita al nuovo piano tariffario.
2.3 In caso di mancato o ritardato pagamento di una qualsiasi somma dovuta ai sensi del Contratto, il Cliente decadrà automaticamente dal beneficio del termine ed il Provider avrà facoltà di applicare sulle somme ad essa dovute interessi di mora nella misura prevista dal d.lgs. 231/2002. Il Provider si riserva inoltre la facoltà di interrompere l’erogazione del Servizio al Cliente, declinando ogni responsabilità per eventuale perdita di dati archiviati dal Cliente sull’account ad esso attivato per l’utilizzo del Servizio.
2.4 Qualora il Cliente che abbia sottoscritto un piano tariffario con modalità di pagamento rateale, ove prevista, per qualsiasi motivo intenda recedere dal presente contratto in un momento antecedente la scadenza contrattuale, dovrà versare al Provider, a titolo di corrispettivo per il recesso anticipato, una somma pari all’ammontare di 3 (tre) mensilità. Il corrispettivo di cui sopra dovrà essere corrisposto al Provider nei modi e nei termini dallo stesso indicati.
2.5 In caso di cessazione, per qualsiasi motivo, del presente contratto da parte del Provider, il Cliente dovrà comunque pagare l’eventuale corrispettivo dovuto e non ancora pagato per il periodo di effettiva fruizione del Servizio fino alla data di cessazione del presente contratto.
2.6 Nel caso in cui il Cliente abbia già pagato tutto il corrispettivo in via anticipata, il Provider provvederà ad emettere nota di credito relativa agli eventuali canoni mensili non goduti e fatturati anticipatamente a decorrere dal mese successivo dalla data di cessazione del presente contratto da parte del Provider. In ogni caso, null’altro sarà dovuto al Cliente da parte del Provider a titolo risarcitorio.

3. MODALITÀ DI ADESIONE E ATTIVAZIONE DEL SERVIZIO
3.1 Il Cliente potrà aderire al Servizio inoltrando la conferma d’ordine emessa dal Provider, debitamente compilata e sottoscritta per accettazione a cura del legale rappresentante o delegato a) a mezzo posta elettronica all’indirizzo amministrazione@keymeeting.it b) a mezzo Posta Elettronica Certificata (PEC) all’indirizzo contonline@pec.it.
3.2 La proposta contrattuale si considera irrevocabile, ai sensi e per gli effetti dell’art. 1329 cod. civ. Il Provider si riserva un periodo di 10 (dieci) giorni dal ricevimento della stessa per l’accettazione.
3.3 Il contratto si intenderà concluso nel momento in cui il Provider confermerà per iscritto al Cliente la propria accettazione ovvero attiverà il Servizio.
3.4 Il Provider attiverà il Servizio entro 5 (cinque) giorni lavorativi dall’accettazione della proposta contrattuale pervenuta dal Cliente, salvo impedimenti tecnici non imputabili a al Provider, e comunque soltanto dopo la ricezione del pagamento – ove previsto dalle condizioni commerciali applicate – e di eventuali documenti richiesti.
3.5 Qualora l’attivazione del Servizio non sia possibile a causa di impedimenti tecnici non imputabili al Provider o per sopravvenuta impossibilità di rendere il Servizio, la proposta contrattuale non potrà essere accettata e, comunque, il contratto eventualmente concluso si risolverà automaticamente, senza che ciò implichi alcuna responsabilità del Provider nei confronti del Cliente. In tale ipotesi, il Provider si impegna a darne immediata comunicazione al Cliente.
3.6 Il Provider potrà non concludere il contratto e non attivare il Servizio qualora il Cliente risultasse essere sottoposto a procedure concursuali o iscritto al registro dei protesti o soggetto a procedure esecutive. Il Provider si riserva analoga facoltà nei confronti del Cliente che risulti essere stato inadempiente in passato verso lo stesso Provider fintantoché non venga sanato l’inadempimento.
3.7 Il Provider potrà altresì concludere il contratto e non attivare il Servizio qualora il Cliente fornisca informazioni incomplete o false relative alla propria identità, al proprio domicilio, sede legale o residenza o, se del caso, alla propria qualità di rappresentante e/o mandatario di un altro soggetto e dei relativi poteri.

4. CREDENZIALI DI ACCESSO
4.1 Il Provider indicherà al Cliente, prima dell’atto dell’attivazione, le specifiche tecniche necessarie per l’accesso al Servizio ed al momento dell’attivazione le Credenziali di Accesso, costituite dai codici di sicurezza (login e password) necessari per l’accesso al Servizio.
4.2 Il Cliente potrà accedere al Servizio mediante le Credenziali di Accesso.
4.3 Il Cliente è consapevole del fatto che la conoscenza delle Credenziali di Accesso da parte di soggetti terzi consentirebbe a questi ultimi l’accesso al Servizio, ai dati e ai documenti ivi memorizzati.
4.4 Il Cliente è pertanto tenuto a custodire ed a far sì che i propri dipendenti, collaboratori o consulenti incaricati custodiscano le Credenziali di Accesso con la massima riservatezza e con la massima diligenza, obbligandosi a non cederle né a consentirne l’uso a terzi non espressamente autorizzati.
4.5 Il Provider non potrà in alcun caso essere ritenuto responsabile di qualsiasi danno, diretto e/o indiretto, che dovesse derivare al Cliente o a terzi in conseguenza della mancata osservanza da parte del Cliente e/o dei propri dipendenti, collaboratori o consulenti incaricati delle previsioni di cui al presente paragrafo.

5. RISERVATEZZA
5.1.È tassativamente vietata alle Parti ogni forma di comunicazione e/o divulgazione o comunque di utilizzazione, anche per interposta persona e/o ente, di qualsiasi notizia, informazione e documentazione comunque appresa e ottenuta in occasione dell’esecuzione del Contratto, da intendersi sin d’ora incondizionatamente riservata, anche ove non si tratti di veri e propri segreti industriali, tanto se attinente alle Parti, quanto se riguardante imprese loro clienti e/o fornitrici, salvo a) quanto strettamente richiesto dall’esecuzione del Contratto, b) espressa autorizzazione per iscritto dell’altra Parte, c) quando le Parti siano a ciò obbligate per legge e/o per provvedimento dell’autorità amministrativa e/o giudiziaria.
5.2 Il divieto di cui al precedente paragrafo resterà incondizionatamente fermo anche dopo la cessazione, per qualsiasi causa intervenuta, del Contratto per il successivo periodo di 5 (cinque) anni, ritenuto congruo da entrambe le Parti, fatta salva la caduta in pubblico dominio dell’informazione che non sia imputabile alle Parti.

6. PRIVACY / INFORMATIVA E CONSENSO EX REGOLAMENTO UE 2016/679 DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO DEL 27/04/2016
In ottemperanza al Regolamento sopraindicato, forniamo le seguenti informazioni relative al trattamento dei dati personali. In caso di ulteriori informazioni è possibile contattare il Titolare del Trattamento e fare riferimento alla nostra Privacy Policy.
6.1 Titolare del Trattamento dei Dati: Skymeeting S.p.A. via Larga 41 – 19034 Luni (SP) – Indirizzo email del Titolare: amministrazione@keymeeting.it.
6.2 Tipologie di Dati raccolti – Fra i Dati Personali raccolti da Skymeeting S.p.A. in modo autonomo o tramite terze parti, ci sono: cookie, dati di utilizzo, indirizzo email, nome, cognome, numero di telefono, professione, provincia, CAP, città, indirizzo, ragione sociale, partita IVA, settore di attività e varie tipologie di dati. Dettagli completi su ciascuna tipologia di dati raccolti sono forniti nelle sezioni dedicate nella nostra privacy policy o mediante specifici testi informativi visualizzati prima della raccolta dei dati stessi. I dati personali possono essere liberamente forniti dall’Utente o, nel caso di dati di utilizzo, raccolti automaticamente. Se non diversamente specificato, tutti i dati richiesti sono obbligatori. Se l’Utente rifiuta di comunicarli, potrebbe essere impossibile fornire il Servizio. Nei casi in cui siano indicati alcuni dati come facoltativi, gli Utenti sono liberi di astenersi dal comunicare tali dati, senza che ciò abbia alcuna conseguenza sulla disponibilità del Servizio o sulla sua operatività. Gli Utenti che dovessero avere dubbi su quali dati siano obbligatori, sono incoraggiati a contattare il Titolare.
6.3 Modalità del trattamento dei Dati raccolti – Il Titolare adotta le opportune misure di sicurezza volte ad impedire l’accesso, la divulgazione, la modifica o la distruzione non autorizzate dei dati personali. Il trattamento viene effettuato mediante strumenti informatici e/o telematici, con modalità organizzative e con logiche strettamente correlate alle finalità indicate. Oltre al Titolare, in alcuni casi, potrebbero avere accesso ai dati altri soggetti coinvolti nell’organizzazione dell’azienda (personale d’area commerciale, marketing, legali, amministratori di sistema) ovvero soggetti esterni nominati anche, se necessario, Responsabili del Trattamento da parte del Titolare. L’elenco aggiornato dei Responsabili potrà sempre essere richiesto al Titolare del Trattamento.
6.4 Base giuridica del trattamento – Il Titolare tratta Dati Personali relativi all’Utente in caso sussista una delle seguenti condizioni:
• L’Utente ha prestato il consenso per una o più finalità specifiche;
• Il trattamento è necessario all’esecuzione di un contratto con l’Utente e/o all’esecuzione di misure precontrattuali;
• Il trattamento è necessario per adempiere un obbligo legale al quale è soggetto il Titolare;
• Il trattamento è necessario per l’esecuzione di un compito di interesse pubblico o per l’esercizio di pubblici poteri di cui è investito il Titolare;
• Il trattamento è necessario per il perseguimento del legittimo interesse del Titolare o di terzi. E’ comunque sempre possibile richiedere al Titolare di chiarire la concreta base giuridica di ciascun trattamento ed in particolare di specificare se il trattamento sia basato sulla legge, previsto da un contratto o necessario per concludere un contratto.
6.5 Periodo di conservazione – I Dati sono trattati e conservati per il tempo richiesto dalle finalità per le quali sono stati raccolti. Pertanto:
• I Dati Personali raccolti per scopi collegati all’esecuzione di un contratto tra il Titolare e l’Utente saranno trattenuti sino a quando sia completata l’esecuzione di tale contratto.
• I Dati Personali raccolti per finalità riconducibili all’interesse legittimo del Titolare saranno trattenuti sino al soddisfacimento di tale interesse. L’Utente può ottenere ulteriori informazioni in merito all’interesse legittimo perseguito dal Titolare nelle relative sezioni di questo documento o contattando il Titolare. Quando il trattamento è basato sul consenso dell’Utente, il Titolare può conservare i Dati Personali più a lungo sino a quando detto consenso non venga revocato. Inoltre il Titolare potrebbe essere obbligato a conservare i Dati Personali per un periodo più lungo in ottemperanza ad un obbligo di legge o per ordine di un’autorità. Al termine del periodo di conservazione, i Dati Personali saranno cancellati. Pertanto, allo spirare di tale termine il diritto di accesso, cancellazione, rettificazione ed il diritto alla portabilità dei Dati non potranno più essere esercitati.
6.6 Finalità del Trattamento dei Dati raccolti – I Dati dell’Utente sono raccolti per consentire al Titolare di fornire i propri Servizi, così come per le seguenti finalità: statistica, contattare l’Utente, interazione con social network e piattaforme esterne, commento dei contenuti, funzionalità sociali, gestione dei database di utenti, gestione dei pagamenti, gestione delle richieste di supporto e contatto, gestione indirizzi e invio di messaggi email, registrazione ed autenticazione, remarketing e behavioral targeting, salvataggio e gestione di backup, test di performance di contenuti e funzionalità (A/B testing), visualizzazione di contenuti da piattaforme esterne e accesso agli account su servizi terzi. Per ottenere ulteriori informazioni dettagliate sulle finalità del trattamento e sui Dati Personali concretamente rilevanti per ciascuna finalità, l’Utente può fare riferimento alle relative sezioni di questo documento.
6.7 Diritti dell’Utente – Gli Utenti possono esercitare determinati diritti con riferimento ai Dati trattati dal Titolare. In particolare, l’Utente ha il diritto di:
• Revocare il consenso in ogni momento: l’Utente può revocare il consenso al trattamento dei propri Dati Personali precedentemente espresso.
• Opporsi al trattamento dei propri Dati: l’Utente può opporsi al trattamento dei propri Dati quando esso avviene su una base giuridica diversa dal consenso. Ulteriori dettagli sul diritto di opposizione sono indicati nella sezione sottostante.
• Accedere ai propri Dati: l’Utente ha diritto ad ottenere informazioni sui Dati trattati dal Titolare, su determinati aspetti del trattamento ed a ricevere una copia dei Dati trattati.
• Verificare e chiedere la rettificazione: l’Utente può verificare la correttezza dei propri Dati e richiederne l’aggiornamento o la correzione.
• Ottenere la limitazione del trattamento: quando ricorrono determinate condizioni, l’Utente può richiedere la limitazione del trattamento dei propri Dati. In tal caso il Titolare non tratterà i Dati per alcun altro scopo se non la loro conservazione.
• Ottenere la cancellazione o rimozione dei propri Dati Personali: quando ricorrono determinate condizioni, l’Utente può richiedere la cancellazione dei propri Dati da parte del Titolare.
• Ricevere i propri Dati o farli trasferire ad altro titolare: l’Utente ha diritto di ricevere i propri Dati in formato strutturato, di uso comune e leggibile da dispositivo automatico e, ove tecnicamente fattibile, di ottenerne il trasferimento senza ostacoli ad un altro titolare. Questa disposizione è applicabile quando i Dati sono trattati con strumenti automatizzati ed il trattamento è basato sul consenso dell’Utente, su un contratto di cui l’Utente è parte o su misure contrattuali ad esso connesse.
• Proporre reclamo: l’Utente può proporre un reclamo all’autorità di controllo della protezione dei dati personali competente o agire in sede giudiziale.

7. PARTNER
7.1 Il Provider, nell’adempiere alle proprie obbligazioni di cui al Contratto, potrà avvalersi, a propria insindacabile discrezione, della cooperazione tecnica, organizzativa e commerciale di Partner, ai quali potrà affidare la prestazione di alcune attività elencate nelle presenti Condizioni Generali.
7.2 A tal fine, il Provider s’impegna ad avvalersi di fornitori qualificati e diligenti, i quali dovranno a loro volta obbligarsi ad operare in accordo alle disposizioni delle presenti Condizioni Generali.

8. SEGNALAZIONI CLIENTI – RECLAMI
8.1 Il Cliente dovrà comunicare qualunque eventuale difetto e/o reclamo nell’erogazione e nel funzionamento del Servizio accedendo all’apposita area di supporto tecnico – le cui credenziali di accesso verranno comunicate al Cliente a cura del Provider entro 5 (cinque) giorni lavorativi dalla data di attivazione del Servizio – e compilando un ticket con la descrizione dettagliata delle eventuali anomalie riscontrate.
8.2 Il Provider riscontrerà la segnalazione del Cliente con la massima celerità e comunque non oltre 3 (tre) giorni lavorativi.

9. CORRISPETTIVI – FATTURAZIONE – PAGAMENTI
9.1 I Corrispettivi relativi all’erogazione del Servizio saranno determinati sulla base dell’applicazione delle tariffe praticate dal Provider al Cliente per il Servizio fornito. Il Cliente corrisponderà al Provider i Corrispettivi relativi al tipo di piano tariffario prescelto. Tutti i Corrispettivi devono intendersi al netto di I.V.A. e degli eventuali altri oneri di legge.
9.2 Il pagamento dei Corrispettivi relativi al Servizio potrà essere effettuato dal Cliente tramite bonifico bancario o carta di credito, ove previsto.
9.3 Il Servizio di riscossione tramite carta di credito viene gestito dal Provider per il tramite di appositi enti autorizzati al fine di garantire la massima tutela e sicurezza del Cliente. In nessun caso il Provider gestirà o verrà a conoscenza dei dati relativi alla carta di credito del Cliente.
9.4 Il Provider è espressamente sollevato da qualsiasi danno possa derivare dal cattivo comportamento degli enti preposti ai sistemi di controllo/trasferimento/addebito sul conto corrente del Cliente, sia esso colposo o doloso.
9.5 I piani tariffari acquistati effettuando il pagamento tramite carta di credito verranno attivati al Cliente entro 48 (quarantotto) ore a decorrere dal momento in cui l’ente gestore della carta di credito darà al Provider esito positivo riguardo all’operazione.
9.6 I pagamenti effettuati tramite bonifico bancario dovranno essere intestati al Provider. Le coordinate identificative dell’istituto di credito presso cui effettuare il bonifico verranno indicate di volta in volta al Cliente a cura del Provider e riportate nella relativa fattura proforma o nell’apposito modulo d’ordine.
9.7 In caso di ritardato pagamento – o parziale pagamento rispetto a quanto pattuito – il Provider comunicherà al Cliente il ritardo e gli interessi di mora applicati, con avvertenza che, in caso di mancato pagamento degli importi dovuti entro i successivi 10 (dieci) giorni lavorativi dalla data della suddetta comunicazione, il Servizio verrà sospeso. Decorso inutilmente tale termine, il Provider si riserva la facoltà di procedere alla definitiva interruzione del Servizio senza obbligo di preavviso. In caso di riattivazione del Servizio su richiesta del Cliente, lo stesso dovrà corrispondere in via anticipata al Provider a titolo di penale un corrispettivo fisso pari a € 100,00 (cento/00) oltre IVA di legge.
9.8 Il Cliente rinuncia a proporre eccezioni senza avere preventivamente adempiuto alle proprie obbligazioni di pagamento ai sensi del presente articolo 9.

10 – MODIFICHE UNILATERALI
10.1 Il Provider potrà modificare in qualunque momento – per sopravvenute e comprovate esigenze tecniche, economiche e gestionali – le specifiche tecniche ed i Corrispettivi del Servizio nonché le presenti condizioni generali, specificando al Cliente le motivazioni alla base delle modifiche apportate mediante comunicazione inviata all’indirizzo di posta elettronica del Cliente.
10.2 Qualora le suddette modifiche comportassero un aumento dei Corrispettivi per il Servizio a carico del Cliente, esse acquisteranno efficacia decorsi 30 (trenta) giorni dalla data di ricezione della comunicazione da parte del Cliente. Il Cliente potrà, entro lo stesso termine, recedere dal contratto a mezzo lettera raccomandata a/r – oppure inviando una PEC (messaggio di Posta Elettronica Certificata) all’indirizzo contonline@pec.it con effetto dalla data di ricezione da parte del Provider della predetta comunicazione.
10.3 In mancanza di esercizio della facoltà di recesso da parte del Cliente, nei termini e nei modi sopra indicati, le modifiche al Contratto si intenderanno da quest’ultimo definitivamente conosciute e accettate e diverranno definitivamente efficaci e vincolanti.

11. OBBLIGHI E RESPONSABILITÀ DEL CLIENTE INERENTI AL SERVIZIO
11.1 Con il Contratto, il Cliente si impegna a: a) pagare al Provider i Corrispettivi dovuti ai sensi dell’articolo 6; b) dotarsi autonomamente di materiale hardware e software, nonché, tramite un operatore di telecomunicazioni di sua esclusiva e libera scelta, di una Connettività adeguata al fine di poter accedere al Data Center e poter utilizzare la piattaforma KeyMeeting e il Servizio; c) adeguare le caratteristiche dei propri sistemi informatici e della Connettività alle modifiche e ai correttivi eventualmente apportati dal provider al Servizio successivamente alla conclusione del Contratto. Il Cliente dovrà utilizzare apparecchiature ed accessori omologati secondo gli standard europei, in perfetto stato di funzionamento e tali da non arrecare disturbi al Servizio. Il Cliente risponderà in via esclusiva degli eventuali danni, diretti o indiretti, derivanti dalle violazioni di tale obbligo, tenendo indenne il Provider da qualsiasi conseguente costo o onere.
11.2 Il Cliente potrà utilizzare uno pseudonimo per il proprio indirizzo di posta elettronica a condizione che il Provider possa associare a tale pseudonimo i veri dati personali identificativi del Cliente; ciò al solo fine che il Provider, in caso di formale richiesta dell’autorità giudiziaria, possa fornire alla stessa i dati identificativi del Cliente e le altre informazioni richieste allo scopo di perseguire i reati eventualmente commessi per via telematica.
11.3 Il Cliente nell’uso dei singoli servizi si atterrà ai regolamenti degli stessi pubblicati sul web e, in caso di mancanza di regolamenti specifici, rispetterà le indicazioni di comportamento indicate nella Netiquette riportate all’indirizzo web https://it.wikipedia.org/wiki/Netiquette.
11.4 Il Cliente dovrà informare tempestivamente il Provider di qualsiasi contestazione, pretesa o procedimento promossi da terzi in relazione al Servizio, dei quali il Cliente venga a conoscenza. Il Cliente sarà responsabile degli eventuali danni, sia diretti che indiretti, subiti dal Provider a causa della mancata o intempestiva comunicazione.
11.5 Il Cliente garantisce la legittima disponibilità dei dati dallo stesso forniti al Provider per l’esecuzione del presente contratto e terrà il Provider indenne da qualsiasi pretesa di terzi comunque relativa ai suddetti dati.
11.6 Il Cliente riconosce di essere pienamente responsabile per tutti i contenuti visivi, scritti o di comunicazione audio da lui prodotti, o comunque utilizzati, e spediti. Il Cliente si conforma a non utilizzare il Servizio per inviare grandi quantità di messaggi non autorizzati al di fuori della propria azienda o organizzazione.
11.7 È FATTO DIVIETO DI UTILIZZARE IL SERVIZIO AL FINE DI DEPOSITARE, CONSERVARE, INVIARE, PUBBLICARE, TRASMETTERE E/O CONDIVIDERE DATI, APPLICAZIONI O DOCUMENTI INFORMATICI CHE: A) SIANO IN CONTRASTO O VIOLINO LA PROPRIETÀ INTELLETTUALE E/O I DIRITTI DI PROPRIETÀ INDUSTRIALE E/O INTELLETTUALE DI TITOLARITÀ DI TERZI; B) ABBIANO CONTENUTI DIFFAMATORI, CALUNNIOSI O MINACCIOSI; C) CONTENGANO MATERIALE PORNOGRAFICO, OSCENO O COMUNQUE CONTRARIO ALLA PUBBLICA MORALE; D) CONTENGANO VIRUS, WORM, TROJAN HORSE O, COMUNQUE, ALTRE CARATTERISTICHE DI CONTAMINAZIONE O DISTRUTTIVE; E) COSTITUISCANO ATTIVITÀ DI SPAMMING, PHISHING E/O SIMILI; F) SIANO IN CONTRASTO CON LA LEGISLAZIONE IN MATERIA DI PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI; G) SIANO IN OGNI CASO IN CONTRASTO CON LE DISPOSIZIONI NORMATIVE E/O REGOLAMENTARI APPLICABILI.
11.8 IL PROVIDER SI RISERVA IL DIRITTO DI SOSPENDERE L’ACCESSO AL CLIENTE, OVVERO DI IMPEDIRE L’ACCESSO AI DATI E AI DOCUMENTI IVI MEMORIZZATI, QUALORA VENGA A CONOSCENZA DI UNA VIOLAZIONE DI QUANTO PREVISTO NEL PRESENTE ARTICOLO E/O VENGA AVANZATA ESPRESSA RICHIESTA IN TAL SENSO DA UN ORGANO GIURISDIZIONALE O AMMINISTRATIVO IN BASE ALLE NORME VIGENTI.
11.9 NELLE IPOTESI DI CUI AL COMMA PRECEDENTE, IL PROVIDER PROVVEDERÀ A COMUNICARE A MEZZO PEC AL CLIENTE LE MOTIVAZIONI DELL’ADOZIONE DELLA SOSPENSIONE E/O INTERDIZIONE ALL’ACCESSO, SALVA LA FACOLTÀ DI RISOLVERE IL CONTRATTO AI SENSI DEL SUCCESSIVO ARTICOLO 18.
11.10 IL SERVIZIO È RISERVATO A MAGGIORI DI ANNI 18; NELL’IPOTESI IN CUI I GENITORI O COLORO CHE NE HANNO LA TUTELA, PERMETTANO AI MINORENNI L’UTILIZZO DEL SERVIZIO, SARANNO RESPONSABILI PER L’USO, L’ABUSO ED OGNI CONSEGUENZA A QUESTI RICONDUCIBILE.
11.11 IN NESSUN MODO IL CLIENTE POTRÀ PROMUOVERE ED EFFETTUARE AZIONI DI TIPO COMMERCIALE IL CUI OGGETTO DERIVA DELL’UTILIZZO DEL SERVIZIO.
11.12 E’ FATTO ESPRESSO DIVIETO AL CLIENTE DI RIVENDERE L’USO DELL’ACCOUNT DI ACCESSO DEL SERVIZIO A CHIUNQUE, IN QUALSIASI FORMA ED IN QUALSIASI CIRCOSTANZA IN ASSENZA DI ESPRESSA AUTORIZZAZIONE SCRITTA DEL PROVIDER.

12. GARANZIE DEL CLIENTE
12.1 Il Cliente garantisce che nessun utilizzo del Servizio verrà effettuato, a qualunque titolo, da terzi da lui non espressamente autorizzati. Il Cliente assumerà, perciò, ogni responsabilità circa qualsiasi uso improprio del Servizio.
12.2 Il Cliente garantisce sotto la propria responsabilità che i dati personali forniti al momento dell’attivazione del Servizio sono veritieri ed esatti.
12.3 Il Cliente garantisce di avere verificato, preventivamente all’utilizzo del Servizio, la compatibilità delle apparecchiature con i requisiti minimi di accessibilità al Servizio descritti sul sito www.keymeeting.it. Resta inteso che spetta al Cliente ogni tipo di aggiornamento in termini di sicurezza e aggiornamento relativamente ai sistemi operativi delle proprie macchine. Il Cliente garantisce, inoltre, l’adempimento degli obblighi previsti dalle vigenti disposizioni normative in materia di sicurezza sul lavoro, ove applicabili.

13. LIMITAZIONI E RESPONSABILITÀ DEL PROVIDER
13.1 Il Provider garantisce la disponibilità del Servizio ad un livello percentuale non inferiore al 99,5% (novantanovevirgolacinquepercento) su base mensile. Si intendono escluse le sospensioni del Servizio programmate per ordinaria e straordinaria manutenzione comunicate al Cliente. Il Provider provvederà ad informare il Cliente della sospensione programmata con un preavviso di almeno 5 (cinque) giorni lavorativi
La notifica potrà essere effettuata: a) mediante pubblicazione sul sito web www.keymeeting.it; b) via e-mail all’indirizzo fornito dal Cliente al momento dell’accettazione dell’ordine; c) via telefono al referente indicato in fase di attivazione dell’account.
13.2 Ai sensi, per gli effetti e nei limiti di cui alle vigenti disposizioni in materia di tutela dei dati personali, il Provider garantisce la riservatezza delle comunicazioni effettuate attraverso il Servizio di posta elettronica offerto al Cliente. Le predette comunicazioni non saranno verificate, controllate o sottoposte a censura da parte del Provider, né da parte di altri soggetti, eccezion fatta per l’autorità giudiziaria nelle forme e nei modi di legge.
13.3 IL CLIENTE È CONSAPEVOLE, E RICONOSCE IN TAL SENSO UN DIRITTO AL PROVIDER, CHE L’EROGAZIONE DEL SERVIZIO POTRÀ, PER MOTIVI ESCLUSIVAMENTE DI MANUTENZIONE/AGGIORNAMENTO SOFTWARE E PER PERIODI COMUNQUE BREVI,
SUBIRE MOMENTANEE INTERRUZIONI; IL PROVIDER NON SARÀ IN NESSUN MODO RESPONSABILE, ED IL CLIENTE NE CONVIENE, VERSO IL CLIENTE MEDESIMO O VERSO TERZI PER LA SOSPENSIONE DEL SERVIZIO. PARIMENTI IL PROVIDER NON SI ASSUME ALCUNA RESPONSABILITÀ NELL’IPOTESI DI INTERRUZIONE DEL SERVIZIO DOVUTA A CASO FORTUITO O FORZA MAGGIORE NÉ, IN TAL CASO, PER LA MANCATA COMUNICAZIONE STESSA.
13.4 IL PROVIDER NON È RESPONSABILE DELLA MANCATA EROGAZIONE DEL SERVIZIO DOVUTA A IMPOSSIBILITÀ AD OPERARE DERIVANTE DA CAUSE AD ESSA NON IMPUTABILI O, IN OGNI CASO DOVUTI A MALFUNZIONAMENTO DEI SISTEMI DI COMUNICAZIONE, MANCATA O IRREGOLARE TRASMISSIONE DELLE INFORMAZIONI O A CAUSE AL DI FUORI DEL SUO CONTROLLO, INCLUSI, SENZA LIMITAZIONE, RITARDI O CADUTE DI LINEA DEL SISTEMA O ALTRI INCONVENIENTI DOVUTI A INTERRUZIONI, SOSPENSIONI, GUASTI, O NON FUNZIONAMENTO DEGLI IMPIANTI TELEFONICI, TELEMATICI O ELETTRICI, SCIOPERI, ANCHE DEL PROPRIO PERSONALE, CAUSE DI FORZA MAGGIORE, EVENTI DI CUI ALL’ART. 1218 COD. CIV. IN NESSUN CASO IL PROVIDER È RESPONSABILE PER TUTTI I DANNI FORTUITI, INDIRETTI, CONSEGUENTI, (COMPRESI, SENZA LIMITAZIONE, DANNI PER PERDITA DEI PROFITTI DI AFFARI, INTERRUZIONE DI AFFARI, PERDITA DI INFORMAZIONI O QUALUNQUE ALTRO DANNO ECONOMICO) RICONDUCIBILI ALLA FORNITURA DEL SERVIZIO.
13.5 IL PROVIDER DECLINA OGNI RESPONSABILITÀ PER OGNI MALFUNZIONAMENTO O DISSERVIZIO CAUSATO DA ERRORI NEL TRASPORTO DI DATI SULLA RETE INTERNET PUBBLICA. SI ASSUME CHE IL CLIENTE ABBIA CONOSCENZA DELLE CONDIZIONI TECNICHE NECESSARIE AD UN CORRETTO SVOLGIMENTO DEL SERVIZIO. IL PROVIDER GARANTISCE L’EROGAZIONE DEL SERVIZIO VERSO LA RETE PUBBLICA. PER QUANTO CONCERNE L’EROGAZIONE DELLA BANDA DAL CLIENTE VERSO INTERNET, IL PROVIDER NON RISPONDE DELLA QUALITÀ DEL SERVIZIO, DI CUI RIMANE RESPONSABILE L’INTERNET SERVICE PROVIDER DEL CLIENTE. IL PROVIDER DECLINA OGNI RESPONSABILITÀ E NON PRESTA GARANZIE SUI LIVELLI DI QUALITÀ DEL SERVIZIO QUALORA L’UTILIZZO DEL SERVIZIO RICHIEDA UNA CONNETTIVITÀ SUPERIORE A QUELLA A DISPOSIZIONE DEL CLIENTE.
13.6 IL PROVIDER NON È RESPONSABILE PER QUANTO RIGUARDA I RISULTATI CHE POSSONO ESSERE OTTENUTI DALL’UTILIZZO, CORRETTO O SCORRETTO, DEL SERVIZIO, PER QUANTO RIGUARDA L’ESATTEZZA O L’AFFIDABILITÀ DI TUTTE LE INFORMAZIONI OTTENUTE ATTRAVERSO IL SERVIZIO, PER QUANTO RIGUARDA QUALUNQUE MERCE ACQUISTATA O VENDUTA ATTRAVERSO IL SERVIZIO, PER QUANTO RIGUARDA TUTTE LE TRANSAZIONI AVVENUTE ATTRAVERSO IL SERVIZIO. IL PROVIDER, INOLTRE, NON SARÀ IN ALCUN CASO RESPONSABILE PER EVENTUALI DANNI DI QUALSIASI SPECIE E NATURA, ANCHE RELATIVI ALLA PERDITA DI PROFITTI DA PARTE DEL CLIENTE O DI TERZI. IN NESSUN CASO IL PROVIDER GARANTISCE CHE IL SERVIZIO FORNITO SIA ADATTO ALLE SPECIFICHE ESIGENZE DELL’ATTIVITÀ DELL’UTENTE FINALE.
13.7 IL CLIENTE È CONSAPEVOLE CHE IN NESSUN CASO LA RESPONSABILITÀ DEL PROVIDER POTRÀ ECCEDERE L’AMMONTARE DELLA SOMMA PAGATA DAL CLIENTE PER IL SERVIZIO NEL PERIODO DI VALIDITÀ DEL PRESENTE CONTRATTO.
13.8 TUTTI I MATERIALI E/O DATI TRASFERITI OTTENUTI CON UN UTILIZZO CONTRARIO A QUELLO PREVISTO DAL SERVIZIO RIMANGONO SOTTO LA DISCREZIONE E RISCHIO DEL CLIENTE. IL CLIENTE SARÀ L’UNICO RESPONSABILE IN OGNI IPOTESI DI DANNO NEI CONFRONTI DI TERZI O AUTOCAGIONATO CHE POSSA DERIVARE DALL’UTILIZZO, CORRETTO O SCORRETTO, DEL SERVIZIO. L’INTERO RISCHIO CHE PRESENTA L’UTILIZZO DEL SERVIZIO RICADE UNICAMENTE SOTTO LA RESPONSABILITÀ DEL CLIENTE. IL CLIENTE ACCONSENTE AD INDENNIZZARE, DIFENDERE IL PROVIDER DA TUTTI I RECLAMI E LE PRETESE DI TERZI, PER DANNI E/O PER COSTI (COMPRESO QUELLI LEGALI) CONSEGUENTI, DIRETTAMENTE O INDIRETTAMENTE,ALL’UTILIZZO, CORRETTO O SCORRETTO, DEL SERVIZIO, ALLA VIOLAZIONE DI QUESTO ACCORDO, COMUNQUE RICONDUCIBILI A COMPORTAMENTI (ANCHE OMISSIVI) POSTI IN ESSERE DAGLI UTENTI DEL CLIENTE.
13.9 Il Provider informa che il Servizio non è stato progettato, e, in quanto tale non è autorizzato per utilizzo in ambienti pericolosi o che, ad ogni modo, richiedano sistemi di sicurezza, quali, a puro titolo esemplificativo, impianti nucleari; il Servizio non è parimenti stato progettato per sistemi di navigazione e comunicazione di velivoli, di controllo del traffico aereo o per sistemi di soccorso o militari. Il Provider specificamente smentisce la garanzia affatto espressa o implicita di idoneità per tali scopi.

14. AUTORIZZAZIONI E NORMATIVA DI SETTORE
14.1 Il Cliente prende altresì atto che le legislazioni nazionali dei singoli paesi interessati, la regolamentazione internazionale in materia ed i regolamenti di utilizzo delle singole infrastrutture interessate regolano il Servizio fornito da o attraverso altre infrastrutture, sia nazionali che estere, utilizzate per mezzo e in occasione dell’erogazione del Servizio. Dette normative possono prevedere limitazioni nell’utilizzazione del Servizio o particolari regimi di responsabilità del Cliente in ordine all’utilizzazione del Servizio stesso.

15. DISPOSIZIONI VARIE – COMUNICAZIONI
15.1 I riferimenti al Cliente o al Provider includono i rispettivi successori e legittimi aventi causa.
15.2 Ogni modifica o integrazione del contratto dovrà risultare da un documento sottoscritto da o per conto della parte nei cui confronti la modifica venga invocata.
15.3 Il Provider effettuerà tutte le attività di propria competenza ai sensi del contratto direttamente tramite proprio personale ovvero tramite terzi da essa incaricati.
15.4 In nessun caso il Cliente potrà cedere il contratto a terzi.
15.5 Il Provider effettuerà le comunicazioni al Cliente per iscritto al suo indirizzo principale di posta elettronica ovvero unitamente alle fatture o mediante separate dichiarazioni, da inviarsi per posta, che si intenderanno conosciute se inviate all’ultimo indirizzo indicato dal Cliente.
15.6 Il Cliente invierà tutte le comunicazioni al Provider a) mediante lettera da indirizzare a Skymeeting S.p.A. – via Larga 41 – 19034 Luni (SP) o b) tramite Posta Elettronica Certificata (PEC) all’indirizzo contonline@pec.it
15.7 Il Cliente si obbliga a comunicare senza indugio al Provider, nelle forme di cui al comma precedente, ogni cambiamento dei propri dati rilevanti ai fini della fatturazione.
15.8 Eventuali ritardi od omissioni di una delle parti nel far valere un diritto o nell’esercitare una facoltà non potrà essere interpretato quale rinuncia al potere di farlo valere o di esercitarla in un qualsiasi momento successivo.
15.9 Le presenti condizioni generali sostituiscono qualsiasi precedente accordo relativo alla fornitura del Servizio.
15.10 Le presenti condizioni generali potranno subire le modificazioni rese necessarie da successive disposizioni di legge e/o regolamenti.

16. CLAUSOLA RISOLUTIVA E INTERDIZIONE DAL SERVIZIO
16.1 Fatto salvo il risarcimento del danno, il Provider si riserva il diritto di risolvere il Contratto ai sensi dell’art. 1456 c.c. a seguito di invio di semplice comunicazione scritta a mezzo PEC ovvero lettera raccomandata A/R in caso di mancato adempimento da parte del Cliente o anche di una sola delle previsioni contenute nei seguenti articoli: a) 4 (Credenziali di Accesso); b) 9 (Corrispettivi); c) 11 (Obblighi e
responsabilità del Cliente).
16.2 La risoluzione opererà di diritto al semplice ricevimento da parte del Cliente di una comunicazione scritta a mezzo PEC contenente la contestazione dell’inadempimento e l’intenzione di avvalersi della presente clausola risolutiva.
16.3 Fermo restando l’obbligo per il Cliente di versare al Provider i Corrispettivi di cui all’articolo 9, il Provider, in caso di inadempimento del Cliente ad una delle obbligazioni di cui al primo comma del presente articolo, si riserva altresì la facoltà di interdire in ogni momento al Cliente l’accesso al Servizio. In tale ipotesi, il Provider comunicherà al Cliente l’intenzione di interdire l’accesso al Servizio, invitando, ove possibile, il Cliente a porre rimedio all’inadempimento entro un determinato termine. Il Cliente rimane in ogni caso obbligato a versare quanto dovuto anche in caso di interdizione del Servizio.
16.4 Il contratto si risolverà di diritto nel caso in cui il Cliente venga sottoposto a procedure esecutive, procedure di fallimento, di amministrazione controllata o altre procedure concursuali, divenga in ogni caso insolvente o ceda i beni ai creditori, subisca un sequestro o altra forma di vincolo sui propri beni o venga messo in liquidazione, volontariamente o coattivamente, salvo che il Provider decida di rinunciare ad avvalersi della condizione.

17. LEGGE APPLICABILE – GIURISDIZIONE – FORO COMPETENTE
17.1 Il presente contratto è regolato dalla legge italiana, che deve ritenersi applicabile per tutto quanto non è espressamente previsto.
17.2 Le parti restano soggette alla giurisdizione italiana e indicano unico foro competente, in via esclusiva, il tribunale di Massa.

18. CONTRATTO A DISTANZA – CONTRATTO FUORI DAI LOCALI COMMERCIALI
18.1 In caso di conclusione del contratto a distanza o di contratto stipulato fuori dai locali commerciali, il Cliente potrà recedere, ai sensi del d. lgs. 15 gennaio 1992 n. 50 e del d. lgs. 22 maggio 1999 n. 185, mediante comunicazione da inviare al Provider. con lettera raccomandata A/R entro 10 (dieci) giorni lavorativi dalla conclusione del contratto, secondo il disposto dell’articolo 5 del d. lgs. 22 maggio 1999 n. 185. E’ fatto salvo il diritto del Provider di addebitare i Corrispettivi dovuti per l’attivazione e l’utilizzo del Servizio, come indicati nella documentazione allegata, nonché le relative tasse e imposte.

19. VERSIONE DI VALUTAZIONE (FREE TRIAL)
19.1 Il presente articolo si applica in caso di utilizzo di speciali versioni di valutazione del Servizio (free trial).
19.2 Il Provider concede al Cliente il diritto di utilizzare una versione temporanea a fini di valutazione interna del Servizio.
19.3 Il Cliente si impegna ed obbliga al rispetto integrale delle norme riportate nelle condizioni generali di fornitura del Servizio.
19.4 Al Cliente è fatto esplicito divieto di utilizzare la versione di valutazione interna del Servizio a scopi differenti dal prendere una decisione relativa all’acquisto del Servizio stesso. E’ pertanto fatto esplicito divieto di utilizzare la versione di valutazione interna del Servizio a scopi di natura commerciale.
19.5 Il Cliente riconosce che la versione di valutazione del Servizio a) può presentare limitazioni nelle funzionalità disponibili, b) può avere una durata limitata nel tempo, c) può presentare altre limitazioni non presenti nelle versioni commerciali del Servizio.
19.6 Il Provider non assume alcuna responsabilità sul corretto funzionamento della versione di valutazione del Servizio e non è pertanto soggetta ad alcuno degli obblighi previsti dalle condizioni generali di fornitura delle versioni commerciali del Servizio.