Skip to main content

Hai appena terminato il miglior webinar di tutta la tua vita: centinaia di
persone hanno partecipato alla diretta, hai fornito le informazioni in modo
professionale e coinvolgente, hai persino venduto un sacco… ma non è finita
qui. Un webinar è solo una parte dell’evento. Se vuoi davvero avere successo
con gli eventi online, devi sapere esattamente cosa fare al termine.


Ecco 7 cose che non dovrai mai dimenticare di fare una volta terminato il tuo
webinar:

1- Inviare un’e-mail di ringraziamento
Per prima cosa, invia un’e-mail ringraziando tutti per la loro partecipazione: il
tuo webinar non avrebbe avuto successo senza di loro. Assicurati che i
partecipanti comprendano quanto hai apprezzato la loro presenza, inviando
loro un messaggio di ringraziamento, magari che includa anche un sommario
degli argomenti affrontati, il link alla registrazione ed una call to action (es.
puoi invitare a mettere il like alla pagina Facebook, oppure ricordare di
acquistare il prodotto ad una tariffa scontata). Le e-mail di ringraziamento
post-webinar sono molto importanti perché permettono di mostrare
apprezzamento e far sentire importanti i partecipanti.

2- Condurre un sondaggio post-webinar
Hai appena ringraziato il tuo pubblico per la partecipazione. Ora devi scoprire
le reali impressioni dei partecipanti sulla tua presentazione: era abbastanza
coinvolgente ed interessante? Li ha annoiati? Non potrai saperlo finché non
organizzerai un sondaggio post-webinar.

Ecco alcune domande che ti suggeriamo di porre ai partecipanti al termine dell’evento:
• Come valuteresti la tua esperienza di webinar (scala da 1 a 10)?
• Hai riscontrato difficoltà tecniche?
• Ti abbiamo fornito le informazioni che desideravi in modo coinvolgente?
• Cosa possiamo fare per migliorare i prossimi webinar?
• Quali argomenti vorresti che trattassimo nei prossimi webinar?
Nota: i sondaggi post-webinar possono essere inviati come messaggio
separato dopo l’e-mail di ringraziamento, oppure puoi includere un link al
sondaggio nella stessa email di ringraziamento. Per aumentare il numero di
risposte, valuta di offrire un bonus per ogni sondaggio completato.

3- Contattare i lead che non hanno partecipato
Hai appena ringraziato i tuoi partecipanti per essersi presentati e hai chiesto
loro come creare webinar migliori in futuro. Ora è il momento di contattare le
persone che non hanno partecipato.
Non importa quanto sei famoso o quanto siano straordinari i contenuti del tuo
webinar: ci saranno sempre persone che si iscriveranno ai tuoi eventi ma in realtà non vi parteciperanno.
Le persone che si registrano ai tuoi eventi sono ovviamente interessate ai contenuti che condividi.

4- Analizzare le statistiche del webinar
Ora che tutti i tuoi messaggi post-webinar sono stati inviati, puoi analizzare le
statistiche per capire se il tuo evento ha avuto successo. Verifica questi
parametri per scoprirlo:
Percentuale di clic: quando parliamo di CTR in relazione ai webinar, ci
riferiamo al numero di persone che visitano la pagina di iscrizione al tuo
evento e si registrano effettivamente. Un CTR basso probabilmente
indica che la qualità della tua pagina di registrazione è scadente.
Rapporto di partecipazione: tra tutte le persone che si sono registrate
al tuo webinar, quante hanno effettivamente assistito alla diretta? Queste informazioni possono dirti quanto il pubblico trova interessanti gli argomenti del tuo webinar.
Coinvolgimento del pubblico: i migliori webinar sono vere e proprie
conversazioni e non dialoghi monotematici a senso unico. Per
raggiungere questo obiettivo, è necessario coinvolgere il pubblico e
interagire con tutti i partecipanti tramite indagini, sondaggi e question
time.
Fidelizzazione del pubblico: questo parametro indica per quanto
tempo i partecipanti hanno partecipato il tuo webinar. Sono scappati
dopo i primi cinque minuti? Sono rimasti all’interno della meeting room
fino alla fine? Le statistiche sulla fidelizzazione del pubblico ti
aiuteranno a pianificare contenuti più coinvolgenti in futuro.
Dati generali: ti consigliamo di tenere traccia dei dati generali del
webinar (es. durata del tuo evento, numero dei partecipanti, location dei
partecipanti, dispositivi utilizzati per il collegamento, ecc.)
Un’attenta analisi delle statistiche ti aiuterà a selezionare argomenti migliori
per aumentare il coinvolgimento durante i tuoi webinar.

5- Valutare il feedback dei partecipanti
Una volta che inizi a ricevere le risposte ai sondaggi, devi analizzarle e
valutarle. Ad esempio, se più persone affermano di aver apprezzato la tua
presentazione, ma ti hanno fatto notare che forse la durata era eccessiva,
puoi ridurre la durata dei tuoi webinar futuri.
Se ricevi un feedback positivo sugli elementi visuali che hai utilizzato per la
tua presentazione, sai di essere sulla strada giusta e potrai includerne di
simili nel tuo prossimo evento online.
Fai del tuo meglio per imparare dai commenti positivi e negativi che ricevi:
cerca di non prendere nulla sul personale. Quando imparerai ad accettare le
critiche costruttive ed a usarle in modo efficace, sarai in grado di creare
contenuti webinar sorprendenti per il tuo business.

6- Riutilizzare i contenuti del webinar
Uno degli aspetti più interessanti di un webinar è che può essere riproposto in
una varietà di formati diversi. Ad esempio, puoi:
pubblicare videoclip sui social: puoi partire dal tuo webinar
registrato, adattarlo sviluppando clip di dimensioni ridotte e pubblicarle
su social media come Facebook, Instagram e Linkedin. Ti aiuterà a
coinvolgere i tuoi follower ed a suscitare interesse per i tuoi webinar
futuri.
generare post per il tuo corporate blog: perché non trasformare la
trascrizione del tuo webinar registrato in un nuovo post per il tuo blog
aziendale? Con un po’ di modifiche e di adattamenti, otterrai un articolo
che coinvolgerà i tuoi lead. Come ulteriore bonus, incorpora nel post
anche la registrazione del tuo webinar, in modo che il tuo pubblico
possa rivederlo quando vuole.
usare le statistiche per creare infografiche: le infografiche sono
contenuti preziosi perché sono estremamente intuitivi e condivisibili. Se
i tuoi webinar registrati includono molte statistiche, estraile e riproponile
in una forma grafica e visuale, decisamente più immediata e intuitiva
rispetto alla forma testuale. Utilizza un tool gratuito per creare le tue
infografiche come Canva, indipendentemente dal tuo livello di abilità.
creare contenuti di valore: i webinar registrati possono costituire la
base per ricavare contenuti di valore e di utilizzo a medio termine, come
e-book e whitepaper. Crea una trascrizione della tua presentazione,
quindi modificala e integrala con le informazioni che hai condiviso con i
partecipanti: avrai contenuti di valore da offrire ai tuoi lead.
Uno dei più grandi errori che puoi fare è lasciare che i tuoi webinar passati si
ricoprano di polvere digitale. Riutilizza le registrazioni dei tuoi webinar e
trasformale in contenuti unici, estremamente utili per promuovere la tua brand
reputation ed i tuoi prodotti/servizi.

7- Pianificare il tuo prossimo webinar
Hai trasformato il tuo ultimo evento in contenuti aggiuntivi per il tuo corporate
blog, creato un video da pubblicare sui social media o progettato un
whitepaper che potrai utilizzare per far avanzare la tua azienda:
immagina i tuoi webinar come il motore della tua strategia di content
marketing: migliori saranno i tuoi webinar, più contenuti di prim’ordine avrai a
disposizione per essere riutilizzati per raggiungere il tuo pubblico e vendere i
tuoi prodotti/servizi.

Ora che hai scoperto cosa è andato bene e cosa può essere migliorato nei
tuoi eventi online, pianifica subito il tuo prossimo webinar! Prova gratuitamente KeyMeeting per 14 giorni, oppure prenota ora la tua demo scegliendo data e orario di tua preferenza.

Carolina Sanguinetti

Author Carolina Sanguinetti

More posts by Carolina Sanguinetti

Leave a Reply

Richiesta informazioni

Inserisci i tuoi dati e provvederemo a ricontattarti.