Skip to main content

La release 5.11 di SkyMeeting Live apporta un importante miglioramento nella gestione delle breakout rooms: è ora possibile infatti, in fase di creazione di una sessione, preassegnare i partecipanti ad ogni breakout room. Le breakout rooms possono ora essere create prima della sessione live – in aggiunta alla funzione di creazione in diretta live -; all’ingresso nella sessione, gli speaker avranno già a disposizione fino a 300 breakout rooms, ciascuna con la preassegnazione programmata dei relativi partecipanti.
Anche la visualizzazione delle webcam dei partecipanti è stata ottimizzata: è possibile selezionare il numero di webcam visualizzabili per singola pagina (fino a 25 webcam contemporanee per pagina).

Vediamo in dettaglio l’elenco completo delle nuove funzionalità e dei miglioramenti introdotti:

  • è possibile impostare in automatico fino a 300 breakout rooms abbinate ad ogni singola sessione;
  • è possibile preassegnare i partecipanti ad ogni breakout room già in fase di creazione della sessione nell’account center, sia inserendoli manualmente che importandoli in CSV; (per ulteriori informazioni sulla precreazione di breakout rooms visita la guida online Live Academy)
  • è possibile spostare nell’interfaccia le webcam dei partecipanti in modalità “drag & drop”;
  • è possibile predefinire il numero di webcam visualizzabili (fino a 25 per pagina);
  • è possibile predefinire il numero delle icone webcam visualizzabili per pagina;
  • è possibile condividere un video YouTube “dal vivo” durante una sessione;
  • è possibile disattivare il microfono dei partecipanti al momento del loro ingresso in una sessione già attiva;
  • è possibile condividere contenuti presenti nella media library con tutti i partecipanti;
  • nel pannello Q&A è disponibile l’opzione “Rendi pubbliche tutte le domande”; gli speaker possono rendere pubbliche tutte le domande dei partecipanti;
  • nel pannello “invita partecipanti” in diretta sono stati aggiunti i campi nome e cognome per identificare correttamente gli invitati;
  • le statistiche possono ora essere filtrate per ID sessione ed è possibile rilevare i dati di accesso di ogni breakout room;
  • è stato abilitato lo script di monitoraggio di Google Tag Manager nelle pagine di registrazione;
  • lo speaker di una sessione può gestire la larghezza di banda durante la condivisione dello schermo e attivare/disattivare la qualità video HD.

Carolina Sanguinetti

Author Carolina Sanguinetti

More posts by Carolina Sanguinetti

Leave a Reply

Richiesta informazioni

Inserisci i tuoi dati e provvederemo a ricontattarti.