Skip to main content

Analizziamo insieme i pro e i contro di entrambe le piattaforme video per scoprire qual è la soluzione più adatta alle esigenze di ogni utente.

YouTube

Vantaggi 

  • la caratteristica principale di YouTube è senz’altro la popolarità: ha miliardi di utenti iscritti e miliardi di utenti che visualizzano video ogni giorno; 

  • gli account YouTube sono gratuiti, inclusi gli account business; non ci sono limiti di storage per il caricamento dei video – e questo costituisce un forte incentivo per chiunque voglia crearsi un account per diffondere i propri video; 

  • YouTube può contare su un ottimo posizionamento sui motori di ricerca, essendo di proprietà di Google;

  • YouTube offre eccellenti strumenti per promuovere il business dei propri utenti attraverso un video, es. le “annotazioni”, testi cliccabili inseriti nel video che reindirizzano gli spettatori ad un o specifico sito web; 

  • L’embedding di un video YouTube su siti web, blog e social media è molto semplice; i siti sviluppati con WordPress possono facilmente incorporare video YouTube senza alcun plug-in.

Svantaggi 

  • gli spettatori dei video YouTube devono fare i conti con annunci video pubblicitari, che interrompono il video in modo casuale;  

  • essendo un canale accessibile a tutti, su YouTube sono presenti molti video di scarsissima qualità;

  • non esiste una forma di moderazione dei commenti; molti utenti scelgono di disattivare l’opzione di commentare i propri video per prevenire commenti negativi;

  • i video suggeriti possono reindirizzare gli utenti verso siti della concorrenza

Vimeo 

Vantaggi

  • L’approccio di Vimeo è sostanzialmente molto differente a quello di YouTube. Anzitutto è necessario sottoscrivere un account in caso di utilizzo professionale, ottenendo per contro un ambiente di qualità superiore (particolarmente utile in ambito B2B);

  • con circa 170 milioni di visualizzatori mensili, Vimeo non si può certo definire “piccolo”, pur essendo di dimensioni decisamente inferiori a YouTube;

  • Vimeo non consente di riprodurre Ads durante un video; questo incoraggia gli utenti a visualizzare un video fino al termine, consapevoli che non dovranno subire alcuna interruzione pubblicitaria; 

  • un account business Vimeo dispone di uno storage fino a 5 TB;  inoltre sono disponibili strumenti per personalizzare il proprio canale con il brand aziendale (logo e colori);

  • le impostazioni sulla privacy consentono di controllare chi visualizza i video caricati; inoltre è possibile impostare una password di protezione su determinati video, per limitarne l’accessibilità solo ad utenti autorizzati; 

  • Vimeo ha una consolidata reputazione di garantire una qualità video più elevata rispetto a qualunque altra piattaforma.

Svantaggi

  • Vimeo gode di una popolarità inferiore rispetto a YouTube, conta su una community più piccola, su un numero inferiore di spettatori e di utenti;

  • i video Vimeo raggiungono un posizionamento sui risultati di ricerca Google generalmente inferiore rispetto ai video YouTube; 

  • Vimeo non prevede l’inserimento di Ads per sponsorizzare i video;

  • Vimeo impone limiti sull’archiviazione, che dipende dal piano sottoscritto in fase di acquisto.

Conclusioni

Non esistono controindicazioni sull’utilizzo contemporaneo di entrambe le piattaforme: la scelta dipende strettamente dagli obiettivi di ogni singolo video. YouTube è generalmente il canale migliore se l’obiettivo principale è quello di raggiungere un pubblico più vasto e generalista; Vimeo è il canale più indicato se si desidera raggiungere direttamente un pubblico mirato. Se la qualità è un’esigenza imprescindibile, Vimeo rappresenta anche in questo caso la scelta migliore. 

Una buona idea è di attivare un account gratuito su entrambe le piattaforme, iniziare a caricare video e valutare quale fra le due soluzioni si adatta meglio agli obiettivi della propria attività. 

Qualunque sia la soluzione a cui sei orientato/a, la piattaforma di videoconferenza KeyMeeting ti consente di visualizzare in tempo reale video YouTube e Vimeo durante una sessione live, sia registrati che dal vivo, con i controlli di avanzamento sempre disponibili e con la massima qualità video garantita al 100%. KeyMeeting infatti ha sviluppato un’integrazione diretta cn entrambe le piattaforme, permettendo di caricare – e salvare in modo permanente nella Media Library – i video di entrambi i canali attraverso un link.

Scopri come condividere i tuoi video su KeyMeeting: provalo gratis per 14 gg. o prenota ora la tua demo con un nostro tutor!

Leave a Reply

Richiesta informazioni

Inserisci i tuoi dati e provvederemo a ricontattarti.